IL MIO SE

IL MIO SE

Badge di Facebook

lunedì 7 maggio 2018

PIU' di una Mamma.


A te che sei lì
come un filo d’erba
con le dita ancorate in terra.
A te dico, non aver paura
nessuno potrà mai dimenticarti.
Nessuno potrà mai smettere di amarti
e non ci saranno mai più stagioni
senza ossigeno e venti maestrali
che ti accarezzeranno come onde
che vanno, ma poi ritornano.
Sei stata più di una mamma.
Ogni giorno sei stata
come il sorgere del sole
e malinconiche e forti aurore.

domenica 6 maggio 2018

AFFIDATI AL VENTO.

Vorrei sussurrarti all’orecchio.
Vorrei tanto parlarti di me,
del mio amore sopito.
Vorrei tanto farti sentire
il battito di un cuore felice.
Tienilo stretto con te.
Conservalo in posto sicuro,
per quando il tempo
ti lascerà da sola a pensare.
In quei battiti c’è tanto amore.
Così quando il vento
ti sconvolgerà il tempo
tu potrai sempre ricordarti di me
e di quei versi
sussurrati all’infinito.

martedì 27 marzo 2018

ALMENO QUANDO?


Il tempo che ho passato a cercarti
è nulla rispetto a tutto ciò che mi hai dato.
I sassi che ho preso
seguendo i tuoi passi
sono petali di rose se penso
ai baci che tu mi hai dato.
Le ore che ho trascorso
ad accarezzare il vento e la tua pelle
sono pagine di seta.
Ora che sei scappata via
dimmi ancora una volta.
Dimmi almeno quando e dove
possiamo incontrarci per caso.

venerdì 2 marzo 2018

CIO' CHE RESTA DI TE.


CIO’ CHE RESTA DI TE.
Cosa resterà di te quando il tempo
diventerà più veloce del vento.
Cosa resterà del manto bianco
dell'ultimo inverno
quando arriverà il tempo
delle rondini silenziose
che volano via.
Cosa resterà del gelo
e dei brividi lungo la schiena
quando il respiro
diventerà l'ultimo respiro.
Oggi il tempo è grigio,
ma l'aurora è lì
oltre le nubi del silenzio.
L'aurora è come un piccolo delfino,
chiude gli occhi,
ma poi si sveglia e torna su
ad illuminare di te il tempo.
Cosa resterà del respiro!
quando diventerà l'ultimo respiro.
delle rondini silenziose
che volano via.

lunedì 5 febbraio 2018

QUEI GIORNI ACCANTO.

Le cose che accadono
non le puoi evitare.
Bisogna
saper trascorrere il tempo
con tutte quelle cose
che ti tormentano.
Tanto poi
arriveranno quelle belle
e ancor di più torneranno
quelle ancor più brutte
che ti toglieranno il fiato
e poi ancora quelle
che ti porteranno in alto
per lasciarti lì
o per mollarti giù.

lunedì 8 gennaio 2018

DEMOLISCO IL VENTO GELIDO.



Immagino il tempo come una piazza 
dove è facile incontrarsi.
Una piazza enorme con tante aiuole ricche di fiori,
dove i passi  portano facilmente a ritrovare chi si ama.
Immagino il tempo come un libro al vento,
dove le pagine non si staccano mai.
Dove è facile individuarne gli errori
e consapevolmente è facile correggerli.
Immagino il tempo come un bar dalle mille entrate.
Dove è facile assaporare i tanti pensieri,
senza pensare di dover pagarne un prezzo esagerato.
Un bar dove è facile trovare una uscita alternativa.
Immagino il tempo come una stagione in più,
dove è facile riproporsi al senso inaspettato
e dove è facile meritarsi una mano sulla spalla.
Dove l'amico non è più quello morto ieri,
ma è il nuovo, quello che non conoscevi.
Immagino sempre 
di avere ancora un'ultima possibilità,
dove le salite sono sempre di meno
e le discese hanno sempre un senso,
mai inutile...mai futile, ma con tanto senso.

sabato 16 dicembre 2017

SE NON CI FOSSE STATO IL TEMPO.


E se il tempo non fosse mai esistito
Forse tutto questo non sarebbe mai accaduto.
Forse non avresti mai pianto.
Forse non avresti mai riso inutilmente.
Forse il cuore non avrebbe mai avuto
un battito così forte.
Le ferite non si sarebbero mai aperte
e le lacrime non avrebbero mai avuto
motivo di scendere giù.
E se il tempo si fosse almeno mai fermato
avrebbe perso il vento
o il sopravvento ad ogni momento
che ti ha straziato il cuore.
Forse ti avrebbe portato ancora fiori
con il sorriso sul viso e non su una pietra dura
con le parole incise: “Qui giace…”

A se il tempo non fosse mai esistito!!!

sabato 9 dicembre 2017

DIFFICOLTA' A CREDERE.


Comincio ad avere un pó piú fame.
Fame di giustizia...fame di verità.
Verità sulle cose nascoste...verità per non avere sospetto.
Sospetto, a volte, di avere difficoltà
a credere che certe cose vengano fatte dall'uomo.
Uomo, come é importante essere veramente uomo.
Tante donne se lo aspettano.
Aspettano di vedere sempre l'aurora al mattino
e la felicitá dentro al cuore.
Cuore inaspettatamente ferito come fossimo in guerra.
Guerra che non ci lascia mai, non si accontenta mai.
Mai pensato di diventare una belva come lo sono tanti.
Tanti lo sperano ed io sono con loro.

lunedì 4 dicembre 2017

IL LENTO MUTAR. : LEGGERMENTE GIU'.

IL LENTO MUTAR. : LEGGERMENTE GIU'.: Sono stanco, sono solo. Ti vedo e mi chiedo se lo sei anche tu. Sento echi nel vento, li senti anche tu? Faccio finta di essere in c...



Sono stanco, sono solo.

Ti vedo e mi chiedo

se lo sei anche tu.

Sento echi nel vento,

li senti anche tu?

Faccio finta di essere in compagnia.

Mi sento come una bolla di sapone;

se mi toccano...scompaio.

A volte sono stanco.

Sono solo tra gli sprechi e la gente

come pallottole vaganti, si fa male.

Capisco che lo sei anche tu

in quella scatola di cartone.

Sono solo, sono stanco

di vedere chi per amore muore.

Sogno che sia ancora Natale.

Dico che, a volte, mi sento

come una bottiglia vuota

in fondo al mare.

Mentre altri sono come foglie al vento.

Vanno via...senza mai più tornare.